Vinci un Rolex su Watchmaster.com

Rolex - il re degli orologi di lusso


La storia: ambizione e innovazione

La storia di Rolex è iniziata nel 1905 a Londra, quando Hans Wilsdorf insieme a suo cognato, fondó un’azienda per l’importazione di movimenti svizzeri per orologi. Wilsdorf credeva nell’importanza degli orologi da polso, che erano ancora piuttosto impopolari a quel tempo, soprattutto perché la loro accuratezza lasciava a desiderare.
L’orologio da polso, cosí come il suo consenso, non avrebbe mai raggiunto la precisione e l’affidabilitá di un orologio da taschino. La lora cassa era considerata troppo piccola per un movimento potente e per il movimento continuo del polso che subisce molte tensioni. Wilsdorf non si è scoraggiato e ha guidato senza sosta lo sviluppo della tecnologia degli orologi, nonostante tutti i dubbi. Questo instancabile lavoro non è stato senza successo.
Nel 1910, quando un suo modello ottenne il primo certificato di cronometro per orologi da polso, Rolex riuscí a respingere quella reputazione della mancanza di precisione. Quattro anni dopo, l’azienda superó addirittura questo risultato quando uno dei suoi orologi ricevette la Certificazione di precisione di Classe A, un certificato di sofisticata precisione e accuratezza riservato fino ad allora solo a complessi cronometri marini e di grandi dimensioni.

Nel 1926 Rolex fece un importante passo avanti nei confronti di una debolezza fondamentale dell’orologio: la sua alta inaffidibilitá. Il problema era attribuito alla corona del movimento, attraverso la quale polvere e acqua potevano facilmente penetrare all’interno del movimento alquanto sensibile. Wilsdorf, con grande abilitá imprenditoriale, risolse questo problema acquistando un brevetto per una corona a carica chiusa e creando cosí la prima cassa impermeabile e antipolvere per orologi da polso. Probabilmente nacque la piú grande leggenda nella storia dell'orologeria: la cassa “Oyster”, utilizzata ancora oggi per quasi tutti gli orologi Rolex e, naturalmente, per i modelli piú famosi di Rolex come Submariner, Daytona e Datejust.
Rolex - Oyster Perpetual 114300

Ma come quasi tutte le innovazioni, la “Oyster” ha messo in evidenza alcuni aspetti negativi. Ben presto divenne ovvio che la tenuta degli orologi non poteva essere garantita a lungo termine, dal momento che chi indossava l’orologio non avvitava correttamente la corona dopo aver messo l’orologio o a causa delle guarnizioni consumate. Rolex superó anche questa sfida semplicemente eliminando la leva per il caricamento manuale! Nel 1931, la societá acquistó il brevetto per una molla a carica automatica potenziata da un meccanismo interno che sfruttava il movimento del braccio. Cosí come la cassa impermeabile, anche l’orologio automatico fa il suo trionfale ingresso sotto il nome del marchio Rolex fino alla scadenza del brevetto nel 1948.
E anche un’altra innovazione è associata al nome Rolex: il datario, cosí come lo conosciamo oggi. Seppure in precedenza erano diffusi alcuni orologi con lancette aggiuntive e un calendario sul bordo del quadrante, questi erano troppo difficili da leggere. Non c’è da stupirsi quindi, che il Rolex Datejust con la sua finestra discreta e il datario installato sotto il quadrante sia diventato immediatamente un bestseller.

Come Rolex è diventata una leggenda

Le innovazioni sono sempre state una chiave importante per il successo di Rolex ma il fascino del marchio non avrebbe mai lasciato il circolo degli appassionati se Hans Wilsdorf, genio del marketing, non avesse introdotto in modo spettacolare i loro capolavori tecnici.
Il mito ebbe inizio nelle fredde acque dell’Oceano Atlantico, quando il 7 Ottobre 1927, la giovane britannica Mercedes Gleitze divenne la prima nuotatrice ad aver attraversato con successo la Manica. Quando la nuotatrice annunció una nuova attraversata, Wilsdorf vide la possibilitá di pubblicizzare l’affidabilitá dell’Oyster. In una lettera offriva a Gleitze un orologio come regalo se lo indossava mentre attraversava il canale. Sebbene la britannica è stata tirata fuori dall’acqua gelida in stato incosciente dopo piú 10 ore, l’Oyster aveva compiuto la sua missione: l’orologio era in condizioni immacolate e indicava con precisione l’ora come se nulla fosse accaduto. Un trionfo impressionante della tecnologia che Rolex ha annunciato con una notizia in prima pagina sul Daily Mail.

Orologi Rolex - fibbia

La popolaritá di questo test di resistenza ha portato a una lunga serie di collaborazioni con atleti ed esploratori che hanno costantemente testato la durata degli orologi Rolex nelle situazioni piú estreme e piú inospitali del mondo. Leggendari sono anche i viaggi nei punti piú profondi degli oceani, che ha reso famosi i modelli della serie “Deepsea”. Quando nel 1960 l’esploratore Jacques Piccard, si tuffó con il suo sottomarino “Trieste” nel punto piú profondo dell’oceano Pacifico, nell’abisso Challenger nella fossa delle marianne, un Rolex Deep Sea Special fu attaccato all’esterno del Trieste. Nel 2012, Rolex è stata una parte attiva del team quando il regista hollywoodiano James Cameron, insieme alla National Geographic Society, si immerse nell’abisso Challenger con il Deepsea Challenge, attaccato a un braccio robotico. Dal momento che l’orologio è risorto indenne da una profonditá di 11.000 metri, si puó definire un “capolavoro di ingegneria”. In ricordo di queste immersioni, Rolex ha lanciato il Deepsea D-Blue nel 2014 con un quadrante blu e nero.

Ma non solo nelle acque profonde, anche sulle vette piú alte della terra, gli orologi Rolex hanno dimostrato la loro resistenza. Nel 1953, quando il britannico Edmund Hillary dominó la prima ascesa dell’Everest, i membri della sua squadra indossarono gli orologi Oyster Perpetual. Come tributo a questo risultato e come applicazione delle conoscenze tecniche acquisite, Rolex ha creato il modello “Explorer”, che gode oggi di grande popolaritá tra gli scalatori e gli speleologi.
Anche nel mondo dello sport, l’azienda ha lasciato un segno profondo. Per oltre 50 anni, Rolex è stato uno degli sponsor principali di molte discipline come il tennis, la vela, il motociclismo, poiché incarnano la ricerca della perfezione dell’azienda.
Nel frattempo, il nome del marchio ha raggiunto un tale splendore che Rolex non cerca attivamente brand ambassadors, dato che gli orologi svizzeri sono indossati per puro entusiasmo da numerosi celebritá come John F. Kennedy, Che Guevara, Arnold Schwarzenegger, Pablo Picasso, Eric Clapton e il Dalai Lama.

La filosofia dietro il successo Rolex


Uno dei più grandi successi di Rolex è la sua coerenza: la sua filosofia non è cambiata nel corso dei decenni. Oggi, come 100 anni fa, la precisione, l’affidabilitá e la massima qualitá sono valori che l’azienda insegue con una determinazione solida come la roccia.
Al fine di soddisfare le proprie esigenze, Rolex spiana la propria strada nella produzione dei suoi orologi. Il motto dietro questo approccio “Il metodo Rolex” è un ulteriore passo avanti per gli standard qualitativi che solo pochi altri possono realizzare. Tutto inizia con l’evoluzione dei movimenti: ogni orologio Rolex ha un certificato di cronometro e un certificato di alta qualitá che rappresenta l’accuratezza posseduta da pochi modelli tra i movimenti di orologi svizzeri.
Questo comprende anche i materiali utilizzati, che vengono selezionati e testati con la massima cura. Inoltre, Rolex preferisce utilizzare i propri materiali per garantire uno standard di qualitá superiore al consueto livello industriale. Ultimo ma non meno importante, questi standard si applicano a ogni singolo orologio che lascia la fabbrica Rolex. Tutti i pezzi finiti sono sottoposti a test di resistenza estrema per garantire le loro illimitate prestazioni in tutte le condizioni.

Rolex - Oyster Perpetual 114300

Rolex ha rivoluzionato il mestiere dell’orologeria

Quando si realizzano orologi eccellenti, ogni piccolo passo è di fondamentale importanza per la creazione di un prodotto perfetto. Rolex è stato un pioniere in diversi settori: una pietra miliare nella storia del successo dell’azienda è stato lo sviluppo della cassa Oyster nel 1926.La prima cassa impermeabile al mondo è ora il guscio della maggior parte degli orologi Rolex, proteggendo i loro movimenti interni da urti, sporco e soprattutto acqua. Fondello, lunetta e corona sono avvitati alla sezione centrale in modo che l’alloggiamento sia completamente a tenuta stagna e quindi protegge il movimento. La profonditá di immersione di almeno 100 mt sono standard per tutti gli orologi Rolex con la Oyster, mentre alcuni modelli speciali come il Rolex Deepsea sono in grado di raggiungere profonditá di 3.900 mt. Decisivo per il successo dell'architettura abitativa è la robusta sezione centrale. Materiali di alta qualitá come l’ Oystersteel in acciaio inossidabile, l’oro 18 ct. e il platino garantiscono che l’elemento portante rimanga robusto ed elegante allo stesso tempo. Il fondello a coste è serrato con una chiave speciale in modo che solo gli orologiai autorizzati possano accedere all’interno dell’orologio. La controparte di questa è la lunetta dentellata che deve anch’essa essere serrata con una chiave speciale e fornire impermeabilitá. Allo stesso tempo, contribuisce anche in modo significativo al valore riconosciuto agli orologi Rolex; naturalmente, i suoi fratelli non sono in alcun modo inferiori a quelli impermeabili. La cassa è incoronata dalla corona, che la perfeziona visivamente e le dona il tocco finale. Sono disponibili corone Twinlock e Triple, ciascuna con due o tre guarnizioni che garantiscono una tenuta ermetica.

Per la selezione dei materiali, Rolex fa affidamento su proprie creazioni: l’acciaio inossidabile “Oystersteel” è particolarmente resistente alla corrosione e puó essere lucidato fino a diventare uno specchio. La superlega di Rolex appartiene all’acciaio di grado “Acciaio inossidabile 904L”, che viene utilizzato principalmente nella tecnologia spaziale e nella lavorazione industriale. Gli orologi di manifattura superlativa sono fatti per l’utilizzo in condizioni estreme, cosí come sott’acqua e in aria, grazie all’innovativa tecnologia Rolex. Rolex segue anche regole severe nella lavorazione di altri materiali preziosi per garantire eccellenti standard qualitativi. L’impiego dell’oro 18 ct. garantisce la lucentezza distintiva della cassa e dei cinturini insieme alla lora longevitá. L’oro bianco utilizzato da Rolex è realizzato da una lega di oro puro e argento. L’oro Everose di Rolex, invece, è realizzato attraverso una composizione unica di oro e rame. Quando viene impiegato il platino, Rolex utilizza una lega di platino e rutenio che fornisce una durezza eccezionale.
Un’altra innovazione di Rolex si chiama Rolesor, una combinazione unica di acciaio inossidabile e oro giallo o rosa per la cassa e il cinturino brevettata da Rolex nel 1933. Rolesor identifica quei modelli Rolex in cui la parte centrale del cinturino, a lunetta e la corono sono di oro, mentre le parti esterne del cinturino e la cassa sono fatte di Oystersteel.

Rolex - Explorer II 216570