Vinci un Rolex su Watchmaster.com

I metalli preziosi, l'acciaio inossidabile, la ceramica, la madreperla e le pietre preziose sono le fondamenta dell'orologeria. Se si vuole garantire la massima qualità, sono necessari standard elevatissimi sui materiali utilizzati. Rolex è un ottimo esempio per la ricerca dell'eccellenza, non solo in termini di precisione. Poiché è difficile trovare fornitori che garantiscano standard coerenti per un periodo di tempo più lungo, il produttore di orologi di lusso ha deciso senza ulteriori indugi di produrre essi stessi, se possibile, i materiali di cui avevano bisogno. Le formule sono, naturalmente, tenute segrete, ma le proprietà dei materiali sono note e rendono gli orologi Rolex quello che sono oggi: la prima classe di orologi.


Materiali Rolex - Cinturino in Oystersteel



Acciaio inossidabile - Oystersteel, l'elemento chiave degli orologi Rolex


L'acciaio inossidabile, Oystersteel, è probabilmente il materiale più comunemente usato per gli orologi Rolex. L'acciaio inossidabile è una superlega interna e garantisce la robustezza di un vasto numero di componenti di orologi di lusso svizzeri. È la lega di acciaio inossidabile 904L che soddisfa gli standard industriali ed è utilizzata principalmente nell'industria chimica e aerospaziale. Questa lega è considerata particolarmente resistente alla corrosione e quindi ideale anche per orologi sviluppati appositamente per l'uso in condizioni estreme. Alcuni esempi sono gli orologi subacquei come il Rolex Submariner o il Rolex DeepSea, che devono resistere ad alte pressioni e all'acqua salata. Un altro attributo che dovrebbe essere noto a chi indossa Rolex: L'acciaio inossidabile Rolex Oystersteel può essere lucidato per ottenere una lucentezza straordinaria!



Materiali Rolex - Close-up di una lunetta in oro giallo con cassa e bracciale in Oystersteel



Oro: oro giallo, oro bianco e oro rosa Everose


Per secoli, l'oro è stato un bene pregiato e competitivo che, nella sua forma più pura, brilla in una luce calda e gialla ed è considerato uno dei metalli preziosi più morbidi. L'oro puro sarebbe troppo morbido per lavorare per l'uso in gioielleria e orologi e sarà quindi mescolato con altri materiali per fornire la robustezza desiderata. Rolex utilizza oro 18 carati che consiste di oro puro al 75%, miscelato con rame e argento per creare la calda lucentezza del materiale.

L'oro bianco e l'oro rosa sono creati anche attraverso l'aggiunta di rame e argento, anche se in un rapporto diverso, per produrre diversi colori e caratteristiche del materiale. L'oro bianco 18 carati contiene spesso rodio, che garantisce una particolare durezza e robustezza, mentre l'oro rosa contiene un rapporto di rame più elevato. La speciale lega utilizzata da Rolex si chiama Everose ed ha un sottotono arancione caldo e mai raggiunto. Rolex utilizza una di queste varianti d'oro per uno dei suoi modelli più esclusivi: Il Rolex Day-Date. Questo è offerto esclusivamente in oro e platino.


Materiali Rolex - Close-up di una lunetta in oro rosa



Il platino, la classe reale tra i metalli preziosi


Per la sua rarità, il platino è considerato il più esclusivo tra i metalli preziosi. A differenza dell'argento, non cambia colore nel tempo ed è particolarmente robusto grazie alla sua densità, un materiale che durerà per generazioni. Rolex utilizza per i suoi orologi una lega di platino 950, il che significa che il materiale è puro platino al 95%. Viene miscelato con il rutenio, che rende il prestigioso metallo prezioso ancora più duro e brillante. La combinazione di Oystersteel e platino 950 crea il Rolesium, riservato esclusivamente alla serie Rolex Yacht-Master.



Rolesor, la perfetta armonia tra oro e acciaio inossidabile


Materiali Rolex - Close-up di un cinturino di rolesor, composto da oro giallo e acciaio



Per chi non può decidere se indossare un orologio in oro o argento, Rolex ha trovato la soluzione perfetta: nel 1933, l'azienda di lusso ha brevettato una combinazione di oro e acciaio inossidabile, che ha chiamato Rolesor. I materiali utilizzati rimangono in contrasto ma allo stesso tempo si armonizzano tra loro, la combinazione perfetta per chi lo ama un po' più vistoso. La lunetta, la corona di carica e gli elementi centrali del bracciale sono in oro 18 kt o oro Everose, la parte centrale della cassa e gli elementi esterni del bracciale sono in acciaio inossidabile Oystersteel. Il bracciale Jubilee, che troviamo tra l'altro al Rolex Datejust, è un buon esempio di questo mix di materiali. Le tre file al centro del bracciale spiccano in oro, mentre le maglie esterne più larghe rimangono nel classico Oystersteel. Alcuni orologi Rolex Rolesor sono disponibili anche in bianco Rolesor, qui viene utilizzato esclusivamente sulla lunetta in oro bianco 18 carati.


Materiali Rolex - Lunetta in oro bianco



Cerachrom, l'elemento base delle lunette Rolex professionali


La parola 'Cerachrom' è composta dalla prima sillaba della parola inglese ceramica e dal suffisso chrom, che deriva dal greco e significa colore. È la lunetta in ceramica estremamente dura sviluppata appositamente da Rolex e brevettata nel 2005, che viene utilizzata su alcuni modelli Professional selezionati. Grazie alle sue proprietà dei materiali, è particolarmente utilizzata su orologi sviluppati per uso professionale e che possono essere esposti a forti influenze ambientali, come il GMT-Master II, che è stato sviluppato come orologio per piloti e hobby pilots. Anche in condizioni particolarmente stressanti come forti pressioni o influenze ambientali, è affidabile e robusto. Anche in presenza di forti radiazioni UV, la lunetta in ceramica rimane inalterata nel tempo. Assicura che il vostro orologio non vi deluderà nei momenti decisivi. Le cifre e le graduazioni sono incise nella ceramica e rivestite in PVD con oro e platino per una migliore leggibilità.


Vetro zaffiro, particolarmente robusto e antigraffio


Una parte importante dell'orologio, spesso trascurata e non sufficientemente curata, è il vetro, che protegge il quadrante dalla polvere e dalle influenze ambientali. Completa l'orologio nel vero senso della parola. Anche se il vetro ha una bella finitura, non è adatto per gli orologi a causa della sua fragilità. I primi orologi Rolex utilizzavano lenti acriliche che erano a prova di rottura, ma purtroppo soggette a graffi. Già nel 1970 Rolex ha testato per la prima volta il vetro zaffiro sul Rolex Oysterquartz. Nel 1981 è stato utilizzato di nuovo, il Rolex Submariner è diventato parte integrante di tutti gli orologi Rolex. Il vetro sintetico è resistente ai graffi, durevole ed estremamente solido. Può essere lucidato fino alla massima brillantezza e offre una brillantezza che l'acrilico non può eguagliare. L'unico inconveniente: Se il vetro si rompe, è molto probabile che le schegge danneggino il movimento. In caso di dubbio, la sostituzione deve sempre essere effettuata da Rolex stessa o da un negozio autorizzato.



Scopri tutti i modelli Rolex nel nostro negozio online.