Vinci un Rolex su Watchmaster.com

Due terzi della superficie terrestre sono coperti d'acqua. Oggi conosciamo solo una frazione di ciò che si trova sotto la superficie. Infatti, gli oceani sono l'habitat più grande del nostro pianeta. Allo stesso tempo è l'habitat che abbiamo meno esplorato - ci sono più persone che sono andate sulla Luna che nel punto più profondo del mare! Il fascino dell'immersione, sia come hobby che come professione, è assolutamente comprensibile.


La storia degli orologi subacquei

Secondo le antiche tradizioni, l'umanità ha iniziato ad esplorare il mondo sottomarino già nel 7.000 a.C. A provarlo è una perla di una tomba neolitica di oltre 9.000 anni fa in Asia orientale.


Gli anni '20: Rolex lancia il primo orologio impermeabile al mondo

Mentre lo sviluppo nel settore subacqueo è in corso da molto tempo, lo sviluppo nel settore subacqueo dell'industria orologiera è molto diverso: già nel 1926 Rolex è stata in grado di presentare il primo orologio impermeabile.Come primo produttore, l'azienda è riuscita a proteggere in modo permanente Rolex Oyster, vetro e corona dall'ingresso di acqua. Il marketing corrispondente è riuscito nel 1927 dalla dattilografa britannica Mercedes Gleitze. Ha tentato di nuotare attraverso i 30 km di larghezza della Manica. Purtroppo Gleitze fallì - dopo 15 ore terminò il progetto a causa di condizioni meteorologiche sfavorevoli. Innumerevoli paia di occhi la seguirono, accompagnata da giornalisti, paramedici mentre era equipaggiata con la sua Rolex Oyster. Ha fornito almeno la prova delle capacità di Rolex.

Rolex Submariner 116613LB

Gli anni '30: Omega introduce "Il primo orologio subacqueo"

Nel 1931 lancia i primi orologi con il 'Perpetual'. Il principio del rotore avrebbe poi cambiato per sempre l'industria orologiera. Grazie al movimento a carica automatica, la corona a vite doveva essere aperta raramente. L'impermeabilità a lungo termine era così garantita e rappresentava un'altra pietra miliare nella storia degli orologi subacquei.

Nel 1932 Omega introdusse l'Omega Marine, che può essere visto come il primo vero "orologio subacqueo". Già allora aveva un vetro zaffiro e uno "Stülp-Gehäuse" il cui scopo era quello di rendere l'orologio robusto e resistente alle influenze esterne. Con stupore dei progettisti, con questo orologio fu raggiunta una profondità simulata di 135 metri - negli anni '30, questo era assolutamente eccezionale!

Nel 1934 il marchio Mido fece scalpore con il sigillo Aquadura. Il sistema di tenuta basato sul sughero è ancora oggi utilizzato in alcuni orologi.



Barca a vela dall'alto


Gli anni '40: L'ascesa del Seamaster

Nel 1948 i primi modelli Seamaster di Omega conquistano il mercato. Estremamente resistenti e affidabili, guadagnandosi rapidamente la reputazione di orologio per ogni occasione.

Mezzo decennio dopo, nel 1953, lo svizzero Auguste Piccard gestisce un'immersione di 3.150 metri in una capsula subacquea. Sulla parete esterna della capsula, Rolex ha attaccato un orologio fatto apposta per questo scopo: un DeepSea Special, che è sopravvissuto indenne alla discesa. Nel 1960 Jacques Piccard raggiunse la profondità massima di immersione fino ad allora di 10.916 metri. Scese in una capsula subacquea chiamata Trieste. Sul guscio esterno è stato nuovamente equipaggiato con un Rolex Deep Sea Special, che ha padroneggiato l'immersione di nuovo.  


Omega - Seamaster 600M


Ulteriori sviluppi nell'industria dell'orologeria subacquea negli tanni '60

Il costante sviluppo degli orologi subacquei ha fatto sì che nel 1964 siano stati prodotti in serie i primi orologi subacquei con una resistenza all'acqua fino a 1.000 metri. Il Jenny Carribean 1000 è stato il primo orologio a raggiungere il traguardo dei 1000 metri nella storia degli orologi. Poco dopo, nel 1965 seguirono produttori famosi come Seiko e Breguet Omega ha lanciato il Seamaster 300 nel 1966, seguito da IWC con l'Aquatimer nel 1967. Zenith e Jaeger-LeCoultre hanno lanciato un orologio subacqueo nel 1968, mentre Rolex e Omega sono stati i pionieri di questa industria orologiera.

Sempre negli anni '60, Rolex ha sviluppato la valvola per l'elio in collaborazione con la società francese Comex, che impedisce la fuoriuscita del vetro durante la decompressione. In questo contesto, viene lanciata la serie Comex Sea-Dweller . Ancora oggi sono considerate le icone degli orologi subacquei. Questi modelli sono stati prodotti solo in tre anni e sono oggi tanto rari quanto costosi. Nel 1970, il Sea-Dweller divenne finalmente un modello indipendente del marchio Rolex.

Più tardi, i Top Dogs del settore si uniscono al "The 1.000-meter club", con il Rolex Sea-Dweller (Ref 16660) nel 1980. But the model is the first watch in the world with a trip-lock crown. Ma il modello è il primo orologio al mondo con corona trip-lock. Combinando una varietà di materiali di alta qualità, chiude la cassa stretta come un portello sottomarino. Anche TAG Heuer sta recuperando terreno e introduce Professional Super 1000 M (Ref. 840.006 / 349 / M) nel 1986.


Un salto veloce al presente

Un piccolo salto nel 2017: Le grandi profondità, almeno per gli orologi, non sono più una sfida. Oggi quasi tutti gli orologi di lusso sono impermeabili; forse non fino a 1.000 metri, ma ad essere onesti, quanti di noi esporranno regolarmente i loro orologi a queste profondità?


Breitling SuperOcean


Caratteristiche che ogni orologio subacqueo dovrebbe avere

  • Una lunetta subacquea ruotabile su un lato

    La lunetta è caratterizzata dalla scala dei tempi di immersione. Inoltre, è dotata a zero minuti di un punto luminoso, che è allineato prima dell'immersione con la lancetta dei minuti. Quindi è sempre visibile sott'acqua, indipendentemente dal tempo di immersione. 

  • Girare da un lato è una pura misura di sicurezza

    Se si regola accidentalmente la lunetta, il tempo di immersione può solo essere prolungato. In caso di emergenza si riemergerebbe troppo presto, ma mai troppo tardi.

  • Una resistenza all'acqua di almeno 20 bar

    Questo valore corrisponde ad una prevalenza idrostatica di 200 metri. Tuttavia, le specifiche del contatore non si riferiscono alla profondità effettiva, ma alla pressione testata, che è stata applicata secondo la norma ISO 2281. Così si può fare la doccia con un orologio al di sotto di questo valore, eventualmente anche nuotare, ma per lo snorkeling o l'immersione, l'orologio dovrebbe avere almeno una pressione di prova di 20 bar.

  • Un bracciale impermeabile

    Quasi autoesplicativo, un bracciale in pelle non è destinato al contatto permanente con acqua dolce o salata. Un orologio subacqueo professionale ha un cinturino in metallo o in caucciù, questi sono estremamente resistenti e facili da pulire. Inoltre, un cinturino di questo tipo non scolorirà o non sarà poroso. Questo dovrebbe essere tenuto in considerazione, specialmente quando si fanno immersioni in acqua salata.

  • Materiale luminoso

    Il materiale luminoso è assolutamente necessario per leggere il tempo di immersione, gli intervalli di decompressione o semplicemente l'ora del giorno, lancette e indici luminosi rivestiti - queste cose sono un must. Ricordate, la luce diminuisce sempre piú con la profondità dell'immersione. Alcune acque sono più fioche di altre. Poiché la tua vita può dipendere dall'orologio subacqueo, sia le lancette che gli indici sono sempre rivestiti di massa luminosa.

  • Corona a vite

    Una corona a vite impedisce l'ingresso di acqua o polvere all'interno della cassa dell'orologio. Questo viene fatto da un sigillo situato all'interno della cassa. In questo modo, la cassa è completamente protetta contro l'ingresso di acqua. Questo principio è oggi presente in ogni orologio subacqueo - una legge non scritta.

Panerai Luminor Marina

Quali altri fatti vale la pena di sapere sugli orologi subacquei?

Una vasta selezione di orologi subacquei si trova nel nostro negozio online Watchmaster.com. Tra gli orologi di lusso usati, gli orologi subacquei sono tra gli orologi più popolari. Non di rado offrono non solo un'affascinante funzionalità, ma anche un aspetto impressionante per una frazione del nuovo prezzo.

Anche se si definiscono "orologi subacquei", le guarnizioni installate sono oggetti da indossare. A seconda dello sforzo e del trattamento, gli elementi di tenuta si consumano nell'uso quotidiano e si raccomanda di controllarli regolarmente ogni due anni. L'acqua salata è particolarmente aggressiva - esattamente come le auto sulle strade d'inverno, il sale causa anche una maggiore corrosione degli orologi. Inoltre non si ferma alle guarnizioni in gomma, per cui è essenziale che un orologio venga risciacquato con acqua dolce dopo l'uso in acqua salata. Lo stesso vale per il cloro nelle piscine pubbliche o domestiche - tenetelo sotto l'acqua corrente per alcuni giorni e l'orologio durerá di piú.