Vinci un Rolex su Watchmaster.com
Hans Wilsdorf era un giovane imprenditore, genio del marketing e appassionato di orologi. Come fondatore di Rolex, è stato la forza che ha determinato il successo del marchio. In un'epoca in cui gli orologi da tasca erano popolari, Wilsdorf aveva un'acuta percezione delle tendenze emergenti. La sua visione: orologi da polso di precisione che ha sviluppato alla perfezione. La sua storia è strettamente legata alla sua azienda, che fu anche il lavoro della sua vita. Wilsdorf è stato il pioniere e ha stabilito i primi standard su cui si basa oggi il successo del marchio di lusso.


Hans Wilsdorf Orologio Rolex GMT-Master 116713LN su un tavoloRolex GMT-Master II 116713LN


Ritratto: Il fondatore di Rolex Hans Wilsdorf


Infanzia e gioventù

Da quando Rolex è stata fondata in Inghilterra, molti ritengono che il suo creatore fosse inglese. In realtà, era nativo tedesco. Hans Wilsdorf é il terzo di tre figli nato il 22 marzo 1881 a Kulmbach, nel nord della Baviera. I suoi nonni erano ricchi, i suoi genitori possedevano un ferramenta a Kulmbach e così egli trascorse i primi anni della sua vita spensierato. Quando ha compiuto 12 anni, entrambi i genitori morirono uno dopo l'altro. Wilsdorf e i suoi fratelli divennero orfani. Suo zio lo prese in custodia e lo mandò in un collegio a Coburg, per garantire che, con una buona educazione scolastica, fossero poste le basi per la sua vita successiva. All'età di 19 anni il giovane arrivò, attraverso un amico di scuola, a La Chaux-de-Fonds in Svizzera.

Qui si immerge per la prima volta nel mondo degli orologi. A quei tempi, La-Chaux-de-Fonds era uno dei luoghi più importanti dell'orologeria orologiera. Il luogo ideale per Wilsdorf per fare un'esperienza e scoprire per l'orologeria.


Hans Wilsdorf Orologio d'epoca Rolex Oyster 6066 con cinturino in pelle marroneRolex Oyster Precision 6066


I primi passi di Hans Wilsdorf nell'orologeria

Il suo primo lavoro conosciuto è stato presso Cuno Korten, un'azienda svizzera di esportazione di orologi. Wilsdorf ha intrattenuto corrispondenza in inglese con clienti inglesi e americani e si è interessato ai movimenti ed alla loro meccanica. Soprattutto la loro precisione e la loro accuratezza affascinava.

Per iniziare la propria carriera nel mondo dell'orologeria, si trasferisce a Londra e trova un partner adatto al suo progetto. Insieme ad Alfred Davis ha fondato la propria azienda orologiera: "Wilsdorf & Davis". Mentre la tendenza generale dell'epoca era ancora l'uso degli orologi da tasca, Wilsdorf intuì giustamente che l'orologio da polso li avrebbe presto sostituiti. In collaborazione con un orologiaio svizzero, Aegler, i due iniziarono a produrre orologi che presto raggiunsero il successo.


Hans Wilsdorf orologio Rolex Oyster 6246 sdraiato su una rivistaRolex Oyster 6246


"Rolex" - o la nascita di un impero

Questo gettò le basi per il successo di Wilsdorf nell'industria orologiera, ma questo fu solo l'inizio. Nel 1908 Wilsdorf e Davis registrarono il marchio Rolex - il brainstorming aveva richiesto molto tempo. Il nome dovrebbe essere abbastanza breve da poter essere stampato perfettamente sul quadrante di un orologio, essere pronunciabile in tutte le lingue del mondo e non avere nessun altro significato. "Ho provato ogni combinazione immaginabile delle lettere dell'alfabeto", ha detto Wilsdorf. "Così ho avuto qualche centinaio di nomi, ma nessuno di loro ha soddisfatto le mie aspettative. Una mattina, mentre scendevo a Cheapside, nel centro di Londra, sul ponte superiore di un autobus trainato da cavalli, una voce interiore mi sussurrò la parola 'Rolex'.

Si sforzava sempre per la perfezione, i movimenti dei suoi orologi da tasca venivano costantemente migliorati - nel 1910 i suoi sforzi erano già coronati dal successo. Un orologio Rolex ricevette il primo certificato di cronometro al mondo nella città svizzera di Bienne e fissò gli standard che l'azienda stabilisce ancora oggi.




Hans Wilsdorf Orologio Rolex Oyster 6246 sdraiato sulla foto di Hans Wilsdorf Rolex Oyster 6246




Rolex si trasferì a Ginevra nel 1919. Ginevra era diventato il centro del mondo dell'orologeria. Negli anni successivi, Wilsdorf non fu geniale solo nello sviluppo di nuovi orologi tecnicamente sofisticati, ma anche nella loro commercializzazione. Già allora, Wilsdorf si concentrava sugli elementi chiave che ancora oggi compongono un Rolex: robustezza, precisione e bassa manutenzione. Sapeva come presentare le sue invenzioni al pubblico, prestando loro la massima attenzione possibile. È quanto accadde nel 1926, quando il Rolex Oyster introdusse anche la cassa impermeabile Oyster, che oggi è la base di quasi tutti gli orologi Rolex. Un anno dopo, quando la nuotatrice britannica Mercedes Gleitze divenne la prima donna a nuotare attraverso la Manica, Wilsdorf la dotò di un orologio Rolex Oyster per dimostrare la sua eccezionale resistenza all'acqua. Il tentativo di record di Gleitze fallì a causa delle miserabili condizioni atmosferiche. Dopo 15 ore e 15 minuti in acqua ghiacciata, è stata riportata sulla costa su una nave - il suo Rolex, tuttavia, è rimasto completamente intatto. Per celebrare il suo successo, Rolex ha pubblicato un annuncio sulla prima pagina del Daily Mail e ha reso famoso in tutto il mondo il loro orologio.

Mercedes Gleitze divenne anche il primo ambasciatore del marchio di lusso. In concomitanza con l'invenzione della cassa Oyster, nasce Tudor, un marchio gemello di Rolex, con il quale Wilsdorf persegue un'altra visione: realizzare orologi da polso più economici ma allo stesso tempo precisi e affidabili.




Hans Wilsdorf Orologio Rolex Submariner 116613LB sdraiato su una rivista RolexRolex Submariner 116613LB


Wilsdorf ha sfruttato abilmente anche altre opportunità storiche per mostrare i suoi orologi Rolex. Quando il Monte Everest fu sorvolato per la prima volta nel 1933, l'equipaggio era dotato di orologi Rolex. Il che dimostrò la loro efficienza anche in volo. Nel corso degli anni, Rolex si è affermata come importante sponsor e partner in numerosi eventi sportivi. Oggi è difficile immaginare sport come il tennis, il golf o gli sport equestri senza il loro sostegno.

Nei decenni successivi gli orologi Wilsdorf si svilupparono rapidamente. Nel 1945 viene lanciato il primo Rolex Datejust, nel 1953 il Rolex Oyster Perpetual viene presentato alla prima salita dell'Everest, nello stesso anno in cui il Rolex Submariner viene lanciato come primo orologio subacqueo dell'azienda. Allo stesso tempo Wilsdorf si ritirò lentamente dall'attività orologiera: dalla morte di sua moglie Florence Crotty nel 1945, ha trasferito la responsabilità del suo lavoro di una vita alla Fondazione Hans Wilsdorf, che appartiene a Rolex tuttora. Morì all'età di 79 anni a Ginevra, in Svizzera.


Rolex Hans Wilsdorf Rolex Oyster Perpetual 114300Rolex Oyster Perpetual 114300