Vinci un Rolex su Watchmaster.com

L'orologio da pilota è un classico tra gli orologi da polso, che può vantare oltre 100 anni di successi. E poiché c'è già molto da raccontare nella movimentata storia degli orologi da aviatore, vorremmo dare un'occhiata più da vicino a questo tipo di orologio.



Lo sviluppo dell'orologio da pilota


Il primo orologio da pilota fu sviluppato nel 1906 dal famoso orologiaio parigino, Louis Cartier, come regalo per il suo amico, il pilota Alberto Santos-Dumont. Il Cartier Santos, anche legato per nome al pioniere dell'aviazione, ha persino preso parte al primo volo a motore pubblico al mondo al suo polso, e ha così raggiunto la fama internazionale. Certo, l'elegante orologio che in seguito divenne un'icona del mondo degli orologi di lusso non sarebbe più definito un tipico orologio da pilota, oggi. Piuttosto, assomiglia a un dresswatch alla moda. Oggi, è visivamente caratterizzato da un design angolare e dalle vistose viti sul bracciale e sulla lunetta. Tuttavia, ha posto una pietra miliare, non solo nella storia dell'orologio da pilota, ma anche nella storia dell'orologio da polso, in generale. Fino a ora, gli orologi da tasca erano principalmente indossati, il che era meno pratico, quando si cercava di controllare un aereo ad altezze vertiginose.


Quadrante nero di un orologio da pilota Breitling Navitimer World A24322
BREITLING NAVITIMER WORLD A24322


Altri produttori di orologi hanno adattato rapidamente l'idea dell'orologio da pilota. Da un lato, c'erano le due guerre mondiali, che, in larga misura, si sono svolte anche nell'aria e, di conseguenza, hanno causato il rapido aumento dell'orologio del pilota. D'altra parte, questo tipo di orologio trovava consenso anche tra tutti coloro che non sarebbero mai entrati in una cabina di pilotaggio, ma che apprezzavano il simbolismo dell'orologio. È stato combinato con una delle più moderne conquiste dell'ingegneria del suo tempo e il mito dell'alta tecnologia popolare all'inizio del XX secolo. Il sogno del volo e il relativo senso di libertà rendevano, quindi, l' orologio del pilota attraente anche per i non piloti. L'orologio da pilota ha sostituito l'idea dell'orologio da polso come un semplice gioiello e ha acquisito un nuovo gruppo target, tecnicamente orientato e, all'epoca, principalmente maschile. Molti orologi da aviatore hanno le loro origini in tempi di guerra. Ma il traffico aereo di linea, ampliato a metà degli anni '50, gli ha anche conferito un campo di applicazione specifico. Il Breitling Navitimer del 1952, ad esempio, è stato particolarmente utile per i calcoli aerei grazie alla sua lunetta.

Già dopo la prima guerra mondiale, gli orologi di bordo assunsero in gran parte il ruolo di orologio da pilota. Inizialmente, tuttavia, l'orologio del pilota è rimasto in uso come sistema sostitutivo e per compiti speciali negli abitacoli del mondo. Ci furono ulteriori sviluppi dell'orologio da pilota per la navigazione astronomica. Ma era anche attrezzato per condizioni climatiche e cinetiche estreme per l'aviazione militare. Oggi, l'orologio del pilota non è più necessario in aeronautica. Tuttavia, è ancora decisamente stabile nel mercato degli orologi. In termini di funzionalità e design, si ispira sempre ai suoi predecessori, quindi, rimandando a una lunga storia. I produttori rimangono fedeli a determinati criteri dell'orologio da pilota classico, ma sperimentano anche nuovi concetti di design e continuano ad aggiornare l'idea dell'orologio da pilota per l'era moderna.



Cosa rende un orologio da pilota un orologio da pilota?


Le proprietà basilari degli orologi da aviatore erano la facilità d'uso e la rapida leggibilità. La maggior parte degli orologi da aviatore è ancora molto facile da usare, ma anche alcune funzionalità sono state ridotte a favore dell'idoneità e dell'aspetto quotidiano. I braccialetti molto lunghi, di cui i piloti indossavano gli orologi sopra le loro giacche, ora sono in gran parte eliminati. Anche case molto grandi, che semplificano l'uso e la leggibilità, vengono utilizzati meno spesso.


Caratteristiche estetiche degli orologi da aviatore

In linea di principio, gli orologi da aviatore hanno un aspetto piuttosto disadorno e robusto e sono progettati per essere particolarmente resistenti agli urti. La superficie satinata e il quadrante nero opaco, che un tempo avrebbero dovuto evitare i riflessi, sono ancora presenti su molti modelli odierni. Inoltre, la corona particolarmente grande e di maneggevole, che potrebbe essere facilmente caricata anche con i guanti, è tipica della maggior parte degli orologi da aviatore. L'iconico indice zero come triangolo si trova anche sulla maggior parte degli orologi da aviatore. Un quadrante ad alto contrasto così come le lancette, i numeri e l'indice di zero con materiale luminoso garantivano una buona leggibilità, anche al buio, allora come oggi. Anche il logo è spesso sottile, per non complicare la leggibilità. I rivetti in metallo, che un tempo venivano utilizzati per attaccare i braccialetti in pelle e garantire una tenuta ottimale, possono ancora essere trovati oggi come accessori su orologi da aviatore come l'IWC Pilots Chronograph 3740. In termini di funzionalità, gli orologi indossabili di tutti i giorni di oggi non sono in alcun modo inferiori ai loro predecessori: gli orologi da pilota sono caratterizzati da tachimetri o altri strumenti pratici e resistono ancora alle condizioni più avverse.



Famosi orologi da aviatore


Il Breitling Navitimer

Immediatamente dopo la sua comparsa sul mercato degli orologi nel 1952, il Breitling Navitimer era considerato l'orologio da pilota per eccellenza. L’Aircraft Owners and Pilot Association AOPA ha persino raccomandato il Toolwatch come orologio pilota ufficiale. La caratteristica più sorprendente è il suo regolo calcolatore distintivo, che può essere utilizzato per calcolare i tassi di salita e discesa, il consumo di carburante o le velocità medie. Da diversi anni nel Navitimer, è installato anche il famoso calibro di manifattura, Breitling B01, in modo che il classico orologio da pilota soddisfi anche gli standard più moderni.


Breitling Navtimer 01 AB012012.BB02.447A con lunetta a regolo calcolatore e cinturino in pelle marrone
BREITLING NAVITIMER 01 AB012012.BB02.447A


Il Rolex GMT-Master II

All'inizio degli anni '50, Rolex costruì il GMT-Master per conto della compagnia aerea, Pan Am, con cui è possibile leggere due fusi orari contemporaneamente. Oltre alla lunetta girevole bidirezionale delle ore, ha un puntatore che mostra il secondo fuso orario, ideale per viaggiatori frequenti e membri del jet set. Progettato originariamente per l'uso nella cabina di pilotaggio, l'orologio ha rapidamente guadagnato un'ampia base di appassionati, grazie alla sua funzionalità e al suo aspetto sorprendente. Oggi, è uno degli orologi di lusso più famosi e apprezzati. In particolare, il Rolex GMT-Master II con lunetta in ceramica, introdotto nel 2007, è considerato un ulteriore sviluppo di altissima qualità del suo predecessore. 


Rolex GMT-Master II 126710BLRO mit blau-roter Lünette und Jubilé-Armband
ROLEX GMT-MASTER 126710BLRO


Il Big Pilot’s IWC

IWC offre un'intera gamma di iconici orologi da aviatore sin dal 1936, quando l'azienda lanciò il suo primo orologio speciale per piloti. Il marchio di qualità è particolarmente famoso per la serie IWC Big Pilot. Una delle icone è il Big Pilot, che, con il suo case molto grande e l'altrettanto grande corona di carica, sembra molto vicino allo storico orologio da pilota.


Il Breitling Chronomat

Uno dei bestseller del marchio di orologi di lusso Breitling è sicuramente Breitling Chronomat. Il modello è uscito sul mercato già nel 1941, e prende il nome dal suo strumento eccezionale, il regolo calcolatore. Il nome è composto dalle parole "cronografo" e "matematica", ed è stato mantenuto fino ad oggi per il popolare orologio da pilota. Oggi, il Chronomat è disponibile con un'ampia gamma di varianti di quadrante e bracciale, oltre a diversi materiali, il che lo rende estremamente popolare tra molti appassionati di orologi.


Orologio da pilota Breitling Chronomat 44 GMT AB042011.BB56.375A in acciaio inossidabile con quadrante nero
BREITLING CHRONOMAT 44 GMT AB042011.BB56.375A


L'Omega Speedmaster

Come primo orologio sulla luna, l'Omega Speedmaster ha scritto la storia del volo indiscussa. Designato ufficialmente dalla NASA nel 1965 come adatto a tutti i giri dello spazio, il cosiddetto "Speedy" ha raggiunto una grande reputazione, che ha tenuto fino ad oggi. Esteriormente, è sempre rimasto fedele a se stesso, perché non è stato cambiato quasi nulla in termini di aspetto, da quando è stato introdotto per la prima volta nel 1957. Caratteristiche degne di nota dell'orologio sono, da un lato, la carica manuale meccanica, poiché un movimento automatico non avrebbe funzionato nello spazio a causa dell'assenza di gravità, e dall'altro, il vetro esalite, che potrebbe resistere alle condizioni nello spazio meglio del vetro zaffiro.


Orologio Omega Speedmaster Day-Date 3220.50.00 in acciaio inossidabile disteso su quaderni neri
OMEGA SPEEDMASTER DAY-DATE 3220.50.00