Vinci un Rolex su Watchmaster.com

Breitling Emergency

Indossi il Suo salvavita personale al polso: con il trasmettitore integrato e ultramoderno a due frequenze, il Breitling Emergency stabilisce nuovi standard!  Più

Breitling Emergency
Vendi il tuo Breitling

Vendi il tuo orologio con Watchmaster e ricevi fino al 50% in più della media del mercato.

Vendere il mio orologio
Nessun risultato Ordina per:
La tua selezione: Breitling
Posizione dell'orologio
  • Nessun risultato trovato
Marche
  • Nessun risultato trovato
  • Breitling (171)
Serie
  • Nessun risultato trovato
Affari del giorno: Questo orologio é in offerta con un prezzo speciale per un periodo limitato. La nostra offerta finisce tra –‌–:–‌–:–‌–

Acquisti orologi Breitling Emergency usati con certificato e nuovi


Breitling Emergency: Il salvavita per il Suo polso


Il negozio online Watchmaster Le offre un'ampia selezione di orologi Breitling Emergency di seconda mano. I modelli vengono controllati, trattati e la loro autenticità è confermata da un certificato. Ha già trovato il modello dei Suoi sogni? Può pagare con carta di credito, bonifico bancario tradizionale o PayPal. Inoltre, grazie al nostro partner finanziario, possiamo anche offrirle un finanziamento conveniente per il Suo Breitling Emergency. Se ha domande o ha bisogno di aiuto, contatti il nostro servizio clienti.


Caratteristiche estetiche e tecniche del Breitling Emergency


Da batterie su misura e trasmettitori miniaturizzati


Per implementare i requisiti tecnici del Breitling Emergency II, lanciato nel 2013, erano necessarie numerose innovazioni nei settori della microelettronica e della microtecnologia. Il trasmettitore, che di solito ha le dimensioni di un pacchetto di sigarette, è stato progettato con l'aiuto di uno specialista dell'aviazione e ridotto al minimo per le dimensioni del case del Breitling Emergency II, largo 51 mm e alto 20 mm. Poiché un trasmettitore a due frequenze richiede requisiti estremamente diversi della batteria, fu progettata una batteria rivoluzionaria in collaborazione con un istituto di Grenoble, che soddisfa le esigenze di Breitling. Funziona per due mesi, prima di dover essere ricaricata, utilizzando la stazione di ricarica in dotazione. 

Breitling ha progettato l'orologio Emergency e il trasmettitore come due elementi diversi, in modo che siano completamente indipendenti l'uno dall'altro in termini di consumo energetico e, quindi, garantiscano una maggiore sicurezza. Infatti, oltre alla funzione salvavita, il Breitling Emergency II è anche un cronografo da 1/100 di secondo con sveglia integrata e contatore alla rovescia. L'orologio può anche specificare un secondo fuso orario e dispone di un calendario multilingue. Un movimento SuperQuartz termocompensato, certificato dal COSC, funziona in emergenza, dieci volte più preciso di un comune orologio al quarzo. 


Modelli attuali e prezzi di Breitling Emergency



  • Sebbene il progresso tecnologico occupi tanto spazio, Emergency V76325B1.BC46 pesa solo 140 grammi grazie al case in titanio senza bracciale. Esteticamente, il modello brilla con quadrante nero, giallo o arancione, a scelta. Il bracciale è disponibile in titanio o gomma. Se ha la possibilità di acquistare uno degli esclusivi modelli Emergency da nuovo, si aspetti circa 14.000 €. Usato, l'Emergency si può avere a un prezzo molto più economico, a partire da circa 3.000 €.

  • Il Breitling Emergency E76321 è dotato di un case in titanio da 43 mm. Anche la lunetta e il bracciale sono realizzati in materiale leggero. L'orologio è dotato di un affidabile movimento al quarzo e di un sorprendente quadrante giallo. Di seconda mano, questa referenza Emergency costa circa 3.340 €.

  • Il Breitling Emergency Mission A73322 presenta un case in acciaio inossidabile da 45 mm e un classico quadrante nero. Per un modello usato, dovrebbe calcolare un prezzo di circa 3.200 €.

  • L’Emergency II E76325I1.BC02.159E ha gli stessi dettagli esteriori dell’Emergency. Paga circa 11.000 € per il nuovo modello e circa 9.000 € per il secondo. Con un'Emergency usato può fare un vero affare.

  • Il Breitling Emergency è disponibile anche in vari modelli speciali esclusivi, come il Emergency Night Mission V76325U1/BC46 in un nero di grande effetto, per circa 13.000 €. Con un case da 51 mm completamente nero, questo orologio attira sicuramente l'attenzione.

  • In alternativa, il Breitling Emergency J56321 brilla con un case in oro bianco da 43 mm e un quadrante nero al polso. Ha un display digitale per il cronografo, un calendario perpetuo con data, giorno, mese e anno e un display dell'ora mondiale. 


La storia del Breitling Emergency


Quando nel 1995 Breitling lanciò il primo orologio da polso con trasmettitore di microemergenza integrato con l’Emergency, il marchio raggiunse una svolta tecnologica, che divenne rapidamente un bestseller con circa 40.000 modelli venduti. A quel tempo, l'attenzione era in particolare sulla possibilità di localizzare piloti e passeggeri nelle immediate vicinanze in seguito a un incidente aereo. L'Emergency doveva, quindi, essere utilizzato parallelamente ai radiofari di emergenza trasportati in tutti gli aeromobili (stazioni radio del servizio radiomobile, per identificare una posizione di emergenza) ed era, quindi, allineato sulla frequenza di emergenza di 121,5 MHz, consueta nelle operazioni di volo. 

Per sviluppare l'Emergency, Breitling collaborò anche con Cospas-Sarsat, il sistema di ricerca e soccorso basato su satellite, per il rilevamento e la localizzazione dei fari di emergenza. Il sistema fu sviluppato simultaneamente nell’allora Unione Sovietica, nonché negli Stati Uniti, in Canada e in Francia. Durante la Guerra Fredda, tuttavia, fu deciso di combinare i sistemi sviluppati indipendentemente di Cospas (Unione Sovietica) e Sarsat (Stati occidentali) in un unico sistema e da allora furono salvate oltre 20.000 vite. Nel 2009, Cospas-Sarsat è passata dalla frequenza analogica di 121,5 MHz alla frequenza digitale di 406 MHz, più sicura di quello analogica, e fornisce più informazioni, come l'identità del trasmettitore di segnale, riducendo al minimo il rischio di falsi allarmi. Le navi e gli aerei, tuttavia, di solito ricevono ancora la vecchia frequenza analogica, motivo per cui fu richiesto un doppio sistema. 

Breitling rispose, e, nel 2013, lanciò un aggiornamento con l’Emergency II, che non è in alcun modo inferiore al suo predecessore in termini di innovazione. L'Emergency II è il primo orologio da polso con un radiofaro di emergenza a doppia frequenza integrato. Ciò fornisce una doppia protezione: mentre un primo segnale digitale viene inviato al sistema satellitare per 0,44 secondi ogni 50 secondi, il micro trasmettitore continua a inviare il segnale analogico alle navi e ai piloti nelle immediate vicinanze ogni 2,25 secondi per 0,75 secondi, cosa che aiuta con la posizione e il salvataggio. Secondo Breitling, l'affidabilità funzionale è garantita a temperature fino a -20°C. Un manuale di istruzioni in miniatura è inciso alla base dell'orologio, rendendolo il compagno perfetto per piloti, marinai, alpinisti e chiunque voglia sentirsi un avventuriero.


Chi indossa Breitling Emergency


Il noto avventuriero, Bear Grylls, dimostra più volte che un orologio Breitling funziona bene anche in situazioni estreme. Indossa sempre il suo Breitling Emergency e per una buona ragione: in caso di assoluto bisogno, un faro di emergenza integrato nell'orologio potrebbe garantire che i soccorsi arrivino subito. 


Breitling Emergency come un vero salvavita


Secondo Breitling, l'orologio Emergency ha già salvato più di 20 vite. Il caso di Quentin "Captain Q" Smith, due volte campione di acrobazia e l'unica persona fino ad oggi che è riuscita a far volare un elicottero dal Polo Nord al Polo Sud, ha ricevuto un'attenzione speciale da parte dei media. Il primo tentativo fallì in modo spettacolare. Nel 2003, Smith e Steve Brooks provarono ad attraversare Drake Street per la prima volta. Questo stretto di circa 900 km di larghezza tra la punta meridionale del Sud America e la penisola antartica è particolarmente noto tra i piloti per i suoi venti pericolosi. L'acqua attraversata dagli iceberg rende quasi impossibile un atterraggio di emergenza. Dopo un guasto al motore, Smith lottò per mantenere il veicolo in aria. Nel frattempo, il suo Emergency al polso inviò un segnale radio di emergenza e, così, i due piloti furono finalmente trovati da un aereo di soccorso malgrado la forte pioggia e la nebbia. 

Anche in una serie di Top Gear la funzionalità dell’Emergency venne messa in mostra in modo notevole. Nel sesto episodio della stagione 22, Richard Hammond viene "sospeso" con il suo Breitling Emergency sulla Lone Wolf Mountain nella British Columbia. Dopo aver attivato il segnale di emergenza, i suoi co-host possono rintracciarlo e salvarlo. 


Registrati alla nostra newsletter