Vinci un Rolex su Watchmaster.com

Tudor Submariner

Il Tudor Submariner è una delle serie più influenti nel catalogo Tudor e ha plasmato in modo significativo il profilo dell'azienda. Il suo stile vive oggi in serie come Tudor Heritage Black Bay.  Più

Tudor Submariner
Vendi il tuo Submariner

Vendi il tuo orologio con Watchmaster e ricevi fino al 50% in più della media del mercato.

Vendere il mio orologio
4 risultati Ordina per:
La tua selezione: Tudor Submariner
Marche
  • Nessun risultato trovato
  • Tudor (55)
Serie
  • Nessun risultato trovato
Prodotti
Prezzo
 - 
Affari del giorno: Questo orologio é in offerta con un prezzo speciale per un periodo limitato. La nostra offerta finisce tra –‌–:–‌–:–‌–

Acquisti online orologi Tudor Submariner


Cosa sapere prima di acquistare un Tudor Submariner usato


Forse una delle serie più interessanti nel vasto catalogo di Tudor è la Tudor Submariner. La serie è stata interrotta dal 1999, ma ora è considerata un classico vintage, la cui influenza è ancora evidente sulla collezione di oggi. Fu il Submariner che diede a Tudor le famose lancette "fiocco di neve" e stabilì la ben nota protezione della corona. Lanciato nel 1954, lo stesso Tudor Submariner ha apportato un cambiamento significativo da un elegante orologio da sub a un autentico orologio funzionale. 


Quanto costa un Tudor Submariner usato?



  • Il rif. 7928 è una delle referenze più importanti nella storia del Tudor Submariner. Qui può avere uno dei modelli successivi con una protezione della corona quadrata e arrotondata. Il quadrante è ancora in buone condizioni, ma ha già la patina tipica di questi modelli. Su Watchmaster può acquistare questo Tudor Submariner usato certificato per 10.890 € o finanziarlo a partire da 175 € al mese. 

  • Se desidera acquistare un modello più recente, Le consigliamo il Tudor Submariner (rif. 75090) del 1996 con un case largo 36 mm e protezione della corona conica. Esteriormente, il modello si basa sui modelli 7900 e guarda indietro agli inizi della serie. Watchmaster Le offre questo modello a un prezzo di acquisto conveniente di 4.100 €, inclusa la scatola e i documenti originali. 

  • Quando si parla di orologi vintage Tudor Submariner, non è possibile evitare la rif. 7924. Questo modello, noto anche come "Big Crown", si basa esteticamente sulle referenze precedenti, 7922 e 7923. La Tudor Submariner, rif. 7924, lanciata nel 1958, tuttavia, poteva vantare una maggiore impermeabilità all'acqua pari a 200 metri. Per garantire ciò, il modello è stato dotato di una corona più grande e avvitata, che gli è valsa il soprannome. 

  • Anche gli orologi Tudor Submariner con lancette "Snowflake" sono un investimento utile. Queste lancette extra larghe si trovano originariamente nei modelli vintage con rif. 7021 e rif. 7016.

  • Oltre al collegamento con Rolex, un altro bonus è che alcuni modelli Tudor Submariner sono dotati degli ambiti bracciali del suo fratello maggiore. La seconda generazione di orologi "Snowflake", la rif. 9401 e la rif. 9411, ad esempio, ha un bracciale Oyster raro con un sistema "Fliplock".  


La storia delle referenze del Tudor Submariner


Gli inizi del Tudor Submariner


I primi modelli Tudor Submariner incorporavano generosamente elementi del classico orologio da sera. Sebbene fossero impermeabili fino a 100 metri, la funzionalità non era la priorità numero uno in questi primi modelli. L'Oyster Prince Submariner ha debuttato nel 1954 con la rif. 7922. Esteticamente, questo modello era ancora molto simile al Rolex Submariner, probabilmente anche per il fatto che entrambe le serie furono sviluppate contemporaneamente. La differenza era all’interno: il Tudor Submariner era alimentato da un movimento Fleurier 390, mentre Rolex stava già realizzando e installando i propri movimenti. Nel 1955, Tudor cercò, quindi, di allontanarsi il più possibile dal Submariner, il che è particolarmente evidente nei dettagli. Invece della lancetta Mercedes familiare di Rolex, la rif.7923 di Tudor colpisce per la lancetta del bastone e il lecca-lecca dei secondi. Il calibro era stato prodotto da ETA ed era a carica manuale, motivo per cui il modello era molto più piatto al polso. Di conseguenza, invece di "Oyster Perpetual", sul quadrante si poteva leggere solo la scritta "Oyster". Una corona allargata ha dotato la rif. 7924, introdotta nel 1958, una migliore percezione e un funzionamento semplificato sott'acqua. 


Dal dresswatch all'orologio da funzione


Nel 1960, Tudor portò sul mercato la quarta referenza Submariner con la rif. 7928. Questo dovrebbe essere il modello per tutti i modelli successivi che hanno compiuto il passaggio dal dresswatch a un orologio da funzione di alta qualità. La protezione della corona squadrata e le anse più spesse hanno aumentato il diametro dell'orologio da 37 a 39 mm. Nel corso degli otto anni di produzione, la protezione della corona dovrebbe essersi sempre più arrotondata nei modelli successivi. Si parla di modelli di una protezione della corona conica e, successivamente, arrotondata. La lunetta è cambiata dagli inserimenti a forma di moneta agli intagli con un angolo di 45°, che hanno aumentato la percezione. 

La famosa scala dei 15 minuti era ora anche sulla lunetta. All'interno, il calibro Fleurier 390 colpì di nuovo. Nel 1969, Tudor lanciò due nuovi modelli, che hanno reindirizzato lo stile: la rif. 7021 con data e la rif. 7016 senza data. Invece degli indici arrotondati, il quadrante, ora disponibile anche in blu, era circondato da piccoli quadrati. Il disco della data della rif. 7021 era bicolore: i numeri dispari erano visualizzati in rosso, i numeri pari in nero. Sono passati anche dal calibro Fleurier al calibro ETA 2483. Le più influenti, tuttavia, sono state le nuove lancette larghe, che gli appassionati chiamano affettuosamente "Snowflake" (fiocco di neve).  

Nel 1975, Tudor ha lanciato le rif. 9401 e rif. 9411, vendute sia in nero che in blu. Fino ad oggi, queste sono ancora considerate dai collezionisti come i tradizionali orologi Tudor Submariner. La rif. 9401 era azionata dal calibro ETA 2776, la rif. 9411 dal calibro ETA 2784. Entrambe i movimenti furono leggermente modificati da Tudor. Per le referenze erano disponibili due bracciali: il bracciale Rolex Oyster 7836/0 con chiusura pieghevole e il raro bracciale Oyster 9315/0 con sistema brevettato "flip lock". 


Gli ultimi e più grandi modelli di Tudor Submariner


Nel 1989, Tudor iniziò con la serie 7900, la più recente serie Tudor Submariner fino ad oggi. La rif. 79090 era un ritorno alle origini e si basava principalmente sui primi modelli Tudor Submariner e sul Rolex Submariner stesso. Dietro, c'erano gli indici rotondi e le lancette Mercedes, nonché i ciclopi sopra la data. La lucidatura e la lavorazione, tuttavia, erano di alta qualità e mostravano chiaramente l’evoluzione di Tudor. Nel 1995, l'ultima referenza del Tudor Submariner fece il suo debutto con la rif. 79190. Anche qui, l'attenzione si è concentrata principalmente sulla raffinatezza. Il case era di taglio sportivo, la lunetta era in acciaio inossidabile. Gli indici ora avevano i bordi, il vetro era di zaffiro e non più di plexiglas. Dopo che la serie aveva raggiunto il suo apice, Tudor decise di metterla improvvisamente da parte e, alla fine, la sospese, nel 1999. 



Investa anche in queste famose serie Tudor


  • Il successore del Tudor Submariner è la serie Pelagos, che mantiene il design del Submariner, ma lo amplia con la tecnologia più recente. La protezione della corona a punta e le lancette "Snowflake" rimandano alla tradizione, mentre il calibro MT5612 dell'azienda e la lunetta in titanio con il suo disco numerico in ceramica blu opaca guardano al futuro. 

  • Un simile equilibrio è stato raggiunto con l'Heritage Black Bay, che ha rotto il marchio dalla sua tendenza retrò. Il design degli orologi si basa sui modelli vintage Tudor Submariner come rif. 7922, rif. 7923 e rif. 7924, ma sono dotati di un nuovo calibro e lunetta. In termini di spettro cromatico e dei materiali, tutto è disponibile, partendo dai caldi colori bronzo fino ai modelli bicolore. 

  • La North Flag mostra il lato giocoso di Tudor e offre modelli sportivi con case in acciaio inossidabile satinato da 40 mm e calibro di manifattura MT5621. La riserva di carica di 70 ore è visualizzata su un piccolo totalizzatore sulle 9. 



Registrati alla nostra newsletter