Vinci un Rolex su Watchmaster.com

Orologi Audemars Piguet

Da quando Audemars Piguet ha ridefinito l'orologio sportivo con il suo "Royal Oak", il brand é riconosciuto per essere tra i marchi piú desiderati di "ultra lusso" per i più abbienti. E i più ricchi lo adorano: Jay-Z, Schwarzenegger e molte altre star di fama mondiale sono state viste con un un orologio Audemars al polso.  Più

Audemars Piguet
Vendi il tuo Audemars Piguet

Vendi il tuo orologio con Watchmaster e ricevi fino al 50% in più della media del mercato.

Vendere il mio orologio
Scopri le serie Audemars Piguet

Acquista orologi Audemars Piguet nuovi, usati con certificato e vintage

Acquista o finanzia un orologio Audemars Piguet, la stella mondiale della Svizzera


La selezione di nuovi e usati modelli di Audemars Piguet sul nostro sito è in continua evoluzione, offrendo prezzi molto competitivi, gli orologi vanno a ruba! Ogni singolo orologio, indipendentemente dal fatto che sia un Audemars Piguet di seconda mano o un modello vintage, è stato accuratamente controllato e autenticato dai nostri maestri orologiai oltre che riportato nelle migliori condizioni sia tecnicamente che visivamente.

I 5 modelli più popolari di Audemars Piguet


  • Royal Oak non è solo un orologio sportivo: è un'icona che ha ridefinito l'intero mercato degli orologi! Non pochi pensarono che Audemars Piguet fosse pazzo quando, durante la crisi del quarzo, la società lanciò un orologio d'acciaio che costava più di un orologio d'oro di Patek Philippe. Il modello ha creato un'intera categoria di orologi sportivi premium che prima non esistevano.

  • Sotto il nome di Royal Oak Offshore, Audemars Piguet pubblicò una reinterpretazione della Royal Oak che era audace quanto l'originale: massiccio, sovradimensionato e marziale. Soprannominato "la bestia", questo orologio non riscosse successo tra gli intenditori di orologi. Tuttavia alle celebritá piaceva molto. MentreIl Royal Oak Offshore é considerato l´orologio playboy per eccellenza

  • Come il primo Royal Oak degli anni '70, è disponibile anche il modello Royal Oak Quartz in acciaio inossidabile semplice. In contrasto con il movimento automatico, non deve essere spostato regolarmente per mostrare sempre l'ora corretta.

  • Audemars Piguet Classic Ultra Thin è considerato un vero classico tra gli orologi vintage: è molto sottile, estremamente semplice ed affascina intere generazioni.

  • Jules Audemars era il genio orologeria del duo fondatore, che ha progettato e assemblato le opere altamente complesse della giovane azienda. In suo onore viene nominata la serie più classica di Audemars Piguet. Include orologi sottili che sono stati fabbricati e rifiniti secondo i più alti standard di qualità.


Stile e tradizione: perché acquistare un orologio Audemars Piguet?


  • Elevati standard di produzione: la produzione comprende una grande maestria artigianale, che è diventata una rarità anche nel settore dell'orologeria svizzera. Ancora oggi, i famosi quadranti di arazzi sono prodotti solo dai dipendenti più esperti su macchine che hanno fino a 100 anni.

  • Immagine: Se un noto marchio di orologi svizzero merita il nome di "orologio di lusso", allora è probabilmente Audemars Piguet - i modelli di Audemars Piguet non sono esattamente economici.i prezzi sono più alti degli orologi Rolex o Omega. Si potrebbe dire che i modelli sono riservati a una piccola cerchia di persone benestanti. Tuttavia, gli orologi del produttore sono considerati bestseller di successo. Come è nato questo boom e perché c'è ancora oggi?

  • Estetica: Le casse, i movimenti e i quadranti del marchio attirano l'attenzione, elaborati in modo eccellente e rifiniti con precisione. Puro lusso nel vero senso della parola: un'esplorazione estetica di ciò che è possibile nell'artigianato e nell'ingegneria umana.

  • Stylistic confidence: Another reason is the bold and iconic style that makes Audemars Piguet so intriguing. The company has taken numerous risks and has left conventions behind to create something new. Since the Royal Oak has been imitated countless times now, it is hardly conceivable today what a break in style it was when it first appeared.

  • Fiducia stilistica: un'altra ragione è lo stile audace e iconico che rende Audemars Piguet così intrigante. La società ha assunto numerosi rischi e ha lasciato alle spalle tradizioni per creare qualcosa di nuovo. Dal momento che il Royal Oak è stato imitato innumerevoli volte ormai, oggi è appena immaginabile che rottura di stile sia stata la prima volta che è apparso.


Audemars Piguet Royal Oak con bracciale in acciaio e quadrante bianco

Qual è il prezzo di un orologio Audemars Piguet?


Audemars Piguet Royal Oak 14790
Prezzo: secondo polso circa 8,900 € (1976)
Materiali: Acciaio, oro giallo
Caratteristiche principali: 36mm, indici a lineetta, design sorprendente, vintage

Audemars Piguet Royal Oak Offshore 26158OR.OO.A801CR.01
Prezzo: secondo polso circa 48,890 € (2013)
Materiali: oro rosa
Caratteristiche principali: 48 mm, cassa ben visibile, orologio da uomo

Audemars Piguet Royal Oak Quartz SA 66131/516 SA
Prezzo: secondo polso circa 3,100 € (1987)
Materiali: acciaio, oro giallo
Caratteristiche principali: indici Dash, discreti, 25,5 mm, orologio da donna, vintage

Audemars Piguet Vintage B45663
Price: Used around 5,000 € (1975)
Materiali: oro giallo
Caratteristiche principali: orologio unisex, 32 mm, movimento automatico, vintage

Audemars Piguet Jules Audemars 25955OR.OO.D002CR.01
Prezzo: Secondo polso 8,150 € (2003)
Materiali: oro rosa, pelle
Caratteristiche principali: 36 mm, molto classico, massima qualità, piccoli secondi, carica manuale, resistente all'acqua fino a 20 m, calibro di fabbricazione

Orologi Audemars Piguet di secondo polso: un investimento


L'acquisto di un modello di orologio Audemars Piguet è una scelta consapevole. sono diversi i motivi che spingono i clienti a comprare questo orologio.

A prescindere dal motivo, gli orologi Audemars Piguet, in particolare il Royal Oak, sono considerati un investimento sicuro. Sono poche le persone che possono permettersi un orologio nuovo di zecca, é per questo che molti si rivolgono al mercato degli orologi di secondo polso. Ma non solo i nuovi e usati Audemar, ma anche i modelli vintage sono molto amati, motivo per cui i collezionisti raramente si separano volontariamente dai loro tesori. La domanda supera l'offerta , quindi a volte la ricerca del modello giusto può richiedere molto tempo. Non è mai difficile trovare un acquirente!

La star internazionale della Svizzera: la storia di Audemars Piguet


Molte marche di orologi possono essere facilmente classificate:
sono classiche e senza tempo, oppure sono trendy e rivoluzionarie. Audemars Piguet, d'altra parte, non si adatta semplicemente a uno di questi schemi, ma incarna la sintesi finale di entrambe le parti. Attualmente è il marchio più in voga tra le pop star e altre celebrità. Ciononostante é il più antico produttore di orologi svizzero, che è rimasto dall'inizio fino ad oggi nella proprietà delle famiglie fondatrici.
La storia dell'azienda iniziò nel 1875 nella Vallée de Joux svizzera, una valle tra le montagne del Giura svizzero. La produzione di orologi divenne rapidamente un patrimonio culturale per questa localitá.
Gli agricoltori locali raccolsero ferro dalle montagne e costruirono parti di orologi nel tempo libero per sopravvivere agli inverni gelidi. Nel 1875 due amici, Jules-Louis Audemars e Edward-Auguste Piguet, dopo aver completato il loro apprendistato come Repasseurs, decisero di creare movimenti complessi per gli orologi a casa, che consegnarono ai principali produttori di orologi come Tiffany & Co.

Dopo alcuni anni, i due decisero di espandere la loro produzione all' intero orologio. Avevano le competenze e gli strumenti necessari per farlo, essendo stati introdotti all'arte dell'orologeria dalle loro famiglie in tenera età. Ma Audemars e Piguet si sono sempre sforzati di superare l'arte originale. All'inizio, spostarono la loro attenzione su movimenti elaborati, estremamente complessi, come solo pochi potevano produrre. Dopo soli 6 anni di attività, si cimentarono in capolavori come una ripetizione minuto o il calendario perpetuo. Il successo che hanno avuto con la loro arte può ancora essere visto oggi nei premi e riconoscimeni vinti. Probabilmente il più impressionante fu il Gran Premio dell'Esposizione Universale del 1889, che Audemars Piguet vinse per un "Grande Complication", un orologio da tasca con quattro diverse funzioni. Nello stesso anno, la società aprì una manifattura nella città di Ginevra, che divenne presto uno dei maggiori datori di lavoro della regione.

Anche allora, Audemars Piguet iniziò a specializzarsi nella produzione di orologi da polso Le ragioni esatte della decisione non sono più note, ma si può supporre che fosse per ambizione - per il desiderio di scoprire funzioni più complesse in movimenti sempre più piccoli.
Negli anni della prima guerra mondiale i due fondatori morirono in rapida successione; i loro figli Paul-Louis Audemars e Paul-Edward Piguet rilevarono la compagnia. Oltre all'azienda, ereditarono anche l'ambizione dei loro padri. Continuarono a creare innovazioni rivoluzionarie come l'orologio da tasca più sottile al mondo o il primo orologio scheletro.Dieci anni dopo, nel 1930, la società fu colpita da un evento che ebbe effetti molto peggiori della crisi al quarzo che seguì in seguito: la Grande Depressione. Durante le successive turbolenze storiche, la società si riprese lentamente, fino a quando, negli anni '50, la vendita di orologi finalmente tornò a crescere.

All'inizio degli anni '70, la società era di nuovo sull'orlo della bancarotta, poiché gli orologi al quarzo dal Giappone dal costo contenuto conquistarono il mercato. Molte aziende cercarono di contrastare la nuova concorrenza, ma Audemars Piguet optó per una manovra molto più rischiosa: nuotare controcorrente. Poco prima della fiera dell'orologeria di Basilea nel 1972, l'allora amministratore delegato Georges Golay venne a sapere della richiesta dell'Italia di un orologio di lusso interamente realizzato in acciaio inossidabile. A quel tempo un'idea rivoluzionaria, gli orologi di lusso erano ancora fatti di metalli preziosi e solo i modelli sportivi come un Rolex Submariner erano realizzati in acciaio inossidabile. Si dice che l leggendario designer Gérald Genta sviluppó il design in una sola notte: è cosí che nacque l'orologio Royal Oak!

Inizialmente il modello è stato visto con scetticismo: un orologio di lusso realizzato in puro acciaio inossidabile, il cui design è stato ispirato da un casco subacqueo e costa dieci volte di più di un Rolex Submariner. Molti critici non potevano immaginare che qualcuno avrebbe voluto comprare un orologio di questo tipo.
Non molto tempo, tuttavia, i richiami al destino tacquero. L'orologio distintivo con la parte anteriore a forma di bullseye e il bracciale in acciaio trovó acquirenti in tutto il mondo. Il quadrante caratteristico con l'arazzo o il motivo "Clos de Paris" è talmente tanto identificato con l'Audemars Piguet Royal Oak che viene immediatamente riconosciuto in tutto il mondo. A seguito della crescente domanda, nel corso del tempo sono state prodotte centinaia di migliaia di modelli anziché i previsti mille. Ancora oggi, la Royal Oak è considerata una delle più grandi icone dell'orologeria, che può certamente essere messa alla pari con il Rolex Submariner o Breitling Navitimer. Negli anni, sono state rilasciate molte versioni di Royal Oak, ma una versione ha contribuito più di ogni altra all'attuale status iconico tra le celebrità rispetto a qualsiasi altra: la Royal Oak Offshore del 1992.

Quando Emmanuel Gueit, 22 anni, è stato incaricato di creare un modello speciale per commemorare il 20 ° anniversario della Royal Oak, è emersa una delle reinterpretazioni più sorprendenti nella storia dell'orologio. Con uno spettacolare diametro di 42 mm (una lunetta piuttosto larga in quel momento), l'orologio era così potente da essere soprannominato "la bestia" e diffamato da molti critici, tra cui Gérald Genta, il creatore dell'originale Royal Oak. Non era lo stesso per atleti e musicisti rap che adoravano il modello maschile, il quale divenne rapidamente un bestseller come il suo predecessore. Nonostante la sua popolarità nella cultura pop, Audemars Piguet non è un marchio di gioielleria, ma è considerata una delle tre principali case dell'Alta Orologeria al fianco di Patek Philippe e Vacheron Constantin. La società è ancora caratterizzata da movimenti estremamente complessi.

Chi indossa orologi Audemars Piguet?


Il numero di famosi proprietari di un Royal Oak o Royal Oak offshore é sorprendente. Gli esempi più noti includono Arnold Schwarzenegger, Muhammad Ali, Patrick Dempsey e Kim Kardashian. Audemars Piguet non è solo un brand indossato dalle celebrità, é un brand che collabora con le celebritá. Michael Schumacher, Lionel Messi, LeBron James, Garry Kasparov e Jay-Z sono ambasciatori ufficiali del marchio con i quali la società ha sviluppato edizioni speciali di Royal Oak.
Registrati alla nostra newsletter