Vinci un Rolex su Watchmaster.com

Quando si tratta di cinturini per orologi, l'enorme gamma può togliere il fiato. La scelta si è ampliata da tempo dalla classica dicotomia tra pelle e acciaio inossidabile a materiali più recenti come nylon e gomma, che, a loro volta, hanno i propri vantaggi e svantaggi. Alcune persone che indossano orologi devono anche prestare attenzione alle allergie, quando scelgono un cinturino per orologio e, di conseguenza, cercano alternative compatibili. Qui, ad esempio, i bracciali in titanio, realizzati in titanio ipoallergenico, estremamente leggeri e resistenti ai graffi, hanno dimostrato il loro valore.  

Di seguito, vorremmo presentarLe i materiali e i tipi di braccialetto più comuni ed entrare più in dettaglio nei rispettivi vantaggi e svantaggi. In considerazione dell'ampia selezione di braccialetti Rolex e della loro importanza per la storia del marchio svizzero e delle sue collezioni, non vengono qui menzionati. 



Bracciali in tessuto


Soprattutto durante i caldi mesi estivi, è facile sudare, il che spesso porta a un'usura notevole dei braccialetti in pelle. Per questo motivo, le persone hanno iniziato rapidamente a cercare materiali alternativi per i cinturini degli orologi e si sono rivolte a fibre di plastica particolarmente resistenti: il nylon. I cinturini Nato, Zulu e Perlon hanno recentemente guadagnato importanza tra i braccialetti in nylon, perché sono molto resistenti e disponibili in molti colori. 


Cinturino in nylon con sfondo nero


Braccialetti Nato


  • Altri nomi: bracciale Nato, cinturino Nato
  • Materiale: nylon 
  • Occasione: casual, sportivo

Sviluppato appositamente per i soldati britannici durante la Guerra Fredda, il Ministero della Difesa britannico ha originariamente lanciato questo braccialetto con il nome G10. Dopo la fine della guerra, i braccialetti di nylon furono venduti in negozi di surplus, che mettevano a disposizione del pubblico attrezzature militari non più necessarie. In questo periodo, ogni braccialetto fu dotato di un numero NATO, che gli valse rapidamente il soprannome di "braccialetto NATO". Il braccialetto è diventato un bestseller negli anni '70, anche grazie alla sua apparizione nel film, Goldfinger (1964), in cui il Rolex Submariner al polso di Sean Connery era dotato di un braccialetto tipo Nato. I marchi di orologi hanno subito seguito la tendenza e hanno anche sviluppato cinturini Nato.  

Il segno distintivo dei braccialetti Nato è che sono costituiti da un unico pezzo. La maggior parte dei braccialetti, di solito, è composta da due parti separate, il che può rendere la loro sostituzione una faccenda di lunga durata, poiché si deve sempre aprire l’ansa a molla e richiuderla. I braccialetti NATO, d'altra parte, vengono fatti passare solo sotto l’ansa a molla stessa. Allo stesso tempo, il meccanismo di bloccaggio fissa l'orologio al polso in modo che non perda la presa anche se l’ansa a molla è strappata. Una vasta gamma di colori, prezzi bassi e la loro elevata flessibilità rendono i braccialetti Nato un oggetto versatile ricercato. Soprattutto in estate, il braccialetto NATO è un buon sostituto del braccialetto di pelle. 


Braccialetti Zulu


  • Altri nomi: bracciale Zulu, cinturino Zulu
  • Materiale: nylon, pelle
  • Occasione: casual, sportivo

I cinturini Zulu sono diventati noti in particolare attraverso la società Maratak e sono, eseteticamente, basati sui cinturini Nato. Tuttavia, ci sono piccole differenze cruciali. Da un lato, i cinturini Zulu utilizzano nylon o pelle più stabili, il che porta a una durata ancora più lunga. Ciò si riflette anche nello spessore dei cinturini. Come regola generale, i cinturini Zulu vengono solitamente utilizzati per orologi più grandi e quelli Natovper orologi più piccoli. Come meccanismo di chiusura, i braccialetti Zulu utilizzano tre o cinque anelli, che differiscono anche per spessore e larghezza dalla chiusura dei cinturini Nato. A causa del materiale più stabile, i braccialetti Zulu sono un po' più duri e assumono la loro forma solo quando sono bagnati. La invitiamo a provare sia un braccialetto Nato che uno Zulu, in modo da poter avere un'idea della differenza tra i cinturini. 


Bracciali Perlon


  • Altri nomi: bracciale Perlon, cinturino Perlon
  • Materiale: nylon
  • Occasione: casual, business casual, da immersione

Perlon è il nome di uno specifico sottogruppo di nylon, noto anche come nylon 6, che ha fibre più resistenti e più forti rispetto al normale nylon. I cinturini in Perlon sono tessuti con diversi fili di nylon come un braccialetto a rete. Questo braccialetto divenne particolarmente popolare negli anni '60 come alternativa ai braccialetti in acciaio inossidabile, poiché consentiva alla pelle di respirare meglio e poteva essere facilmente adattato a qualsiasi dimensione del polso. Poiché Perlon si asciuga rapidamente, non si allunga quando è bagnato e quindi garantisce una presa sicura, i cinturini Perlon sono stati utilizzati principalmente per gli orologi subacquei. Oggi, tuttavia, i braccialetti Perlon possono essere utilizzati in diversi modi e sono particolarmente apprezzati tra i cronografi e i dresswatch. 



Bracciali in pelle


Alcune delle innovazioni più interessanti sono avvenute nel settore dei braccialetti in pelle. Sono da evidenziare soprattutto i braccialetti per piloti da corsa e gli orologi da pilota, che si adattavano sempre meglio alle condizioni specifiche di queste professioni. Sebbene molti concetti siano ormai obsoleti, compaiono ancora nel linguaggio del design dei braccialetti e si riferiscono con orgoglio alla loro stessa storia. I tipi di pelle più diffusi sono la pelle bovina e quella di coccodrillo. 


Cinturino in pelle nera traforata con sfondo nero


Braccialetti pilota


  • Materiale: pelle
  • Occasione: business casual

I braccialetti da pilota furono indossati per la prima volta dall'aviazione tedesca durante la seconda guerra mondiale. Nella loro forma, tuttavia, avevano poco in comune con il prodotto venduto al pubblico dopo la guerra. I braccialetti dei piloti militari erano più lunghi, in modo che i piloti potessero indossarli sopra le giacche. Ulteriori rivetti furono applicati anche sotto le parti del ponte per evitare che l'orologio volasse via. Oggi, molti braccialetti hanno mantenuto questo design, ma hanno adattato la lunghezza a una dimensione comune. Per la loro storia e le particolari caratteristiche, questi braccialetti stanno particolarmente bene con gli orologi IWC, Sinn o Hamilton


Braccialetti federali


  • Materiale: pelle
  • Occasione: business casual

I bracciali federali erano usati anche dall'aeronautica tedesca, ma avevano una funzione diversa rispetto ai tradizionali bracciali da pilota. I pericoli maggiori nel volo sono il fuoco e il freddo. Poiché gli orologi sono sempre a diretto contatto con la pelle, potrebbero surriscaldarsi rapidamente e bruciare la pelle o congelarsi sul polso a temperature più fredde. I cinturini da polso sono stati, quindi, progettati con imbottitura aggiuntiva sul lato inferiore del case, in modo che l'orologio non poggi mai direttamente sulla pelle. L'imbottitura poteva anche assorbire il sudore, particolarmente importante con i vecchi orologi da pilota. Questi non avevano ancora la tenuta dei modelli moderni, motivo per cui il sudore poteva penetrare direttamente nel case e distruggere l'orologio. I braccialetti federali sono particolarmente adatti per le persone con allergia ai metalli.  


Braccialetti Rally


  • Altri nomi: bracciale rally, cinturino rally
  • Materiale: pelle
  • Occasione: casual, business casual

Facilmente riconoscibili dalle loro grandi perforazioni, i braccialetti da rally sono la prima scelta per tutti gli appassionati di corse fino ad oggi. I fori nei braccialetti in pelle alludono alla storia delle corse. A quel tempo, furono praticati dei fori nel metallo della carrozzeria, il che ridusse significativamente il peso delle auto e aiutò anche con la ventilazione e la dissipazione del calore. Per restare esteticamente coerente, si è affermato anche come elemento di design per i guanti e successivamente per i braccialetti. Il design leggero e arioso ha reso il braccialetto rally un popolare braccialetto estivo, in quanto consente alla pelle di respirare meglio. Per una combinazione perfetta, abbina il bracciale a un orologio da pilota come il TAG Heuer Carrera o un cronografo vintage come Heuer Monaco.  



Bracciali in acciaio inossidabile


Il bracciale in acciaio inossidabile è un classico assoluto tra i cinturini per orologi ed è apprezzato da tutti. Quando si tratta di bracciali per orologi subacquei, la selezione è ampia, ma anche qui l'acciaio inossidabile si è dimostrato valido. Sono preferiti anche i braccialetti con rivestimento in PVD, poiché questo protegge il cinturino dai graffi e lo rende ancora più resistente. Questo rivestimento può essere riconosciuto dal suo colore prevalentemente nero.


Bracciale argento in acciaio inossidabile dell'orologio Breitling Superocean Heritage 46 con sfondo bianco
BREITLING SUPEROCEAN HERITAGE 46 A1732024.B868.152A


Braccialetti Engineer


  • Altri nomi: Super Engineer
  • Materiale: acciaio inossidabile
  • Occasione: business casual, da immersione 

I braccialetti Engineer sono stati probabilmente sviluppati da Seiko per dare ai propri voluminosi orologi subacquei, come il Seiko Monster, un braccialetto proporzionalmente corrispondente. Il bracciale Engineer è composto da maglie spesse in acciaio inossidabile a taglio esagonale. Le maglie formano una fila di cinque, garantendo un'elevata presenza sul polso e mantenendo saldamente l'orologio sul braccio. Di conseguenza, il braccialetto Engineer è anche un po' più pesante. Tuttavia, grazie alla sua durata, è particolarmente adatto all'uso quotidiano. In linea con la sua storia, il bracciale Engineer si abbina meglio a orologi subacquei più grandi come il Rolex Deepsea 116660 o il Breitling Superocean Heritage 46. Grazie al suo design angolare, è sorprendentemente piatto sul braccio stesso. Ciò lo rende interessante anche per i soggetti con polsi stretti, purché le proporzioni corrispondano all'orologio stesso.  


Bracciali Milanaise


  • Altri nomi: braccialetto a maglie, cinturino a maglie, bracciale a maglie
  • Materiale: acciaio inossidabile, oro, argento
  • Occasione: business

Una forma particolarmente popolare di cinturino dell'orologio è il braccialetto Milanaise. Questo può anche essere trovato con i nomi di bracciali in rete o bracciali in maglia, poiché sono costituiti da fili intrecciati (piccole maglie). Sono disponibili in versioni da sottili a grosse, per conferire all'orologio un aspetto elegante o più massiccio. Poiché i braccialetti in rete non richiedono viti, sono meno soggetti a rotture rispetto ai braccialetti convenzionali e, allo stesso tempo, si adattano bene a qualsiasi polso.    

L'origine del nome e del design del bracciale Milanaise può essere fatta risalire alla città italiana di Milano, dove venivano realizzati a mano già nel XIII secolo. Negli anni '20, il processo fu ripreso dagli specialisti di orologi tedeschi, Staib e Vollmer, il che portò a una nuova popolarità. I braccialetti Milanaise si distinguono visivamente per la loro lavorazione a maglie fitte, che conferisce loro una superficie liscia e sottile. Il comfort dei braccialetti Milanaise è percepito come estremamente piacevole, poiché, grazie alla maglia fine, nessun pelo rimane impigliato nel cinturino e la pelle può respirare facilmente. Si assicuri di acquistare un bracciale di buona qualità. In questo modo, può essere certo che il cinturino dell'orologio non abbia spigoli vivi e che abbia una flessibilità sufficiente. Osservi anche le proporzioni. Poiché il braccialetto è molto sottile, non dovrebbe indossarlo con orologi di diametro superiore a 40 mm.  


Bracciali in rete di squalo


  • Materiale: acciaio inossidabile
  • Occasione: business casual, da immersione

Come suggerisce il nome, il braccialetto a rete Shark appartiene anche alla categoria dei braccialetti a rete. Quando Omega ha introdotto il Ploprof Seamaster 600 nel 1970, fu pubblicizzato che l'orologio poteva persino resistere a un morso di squalo. Sebbene il Ploprof sia uno degli orologi subacquei più robusti e stabili mai sviluppati, non poteva, comunque, competere con uno squalo. Tuttavia, lo slogan è rimasto ed è diventato il nome del famoso braccialetto a maglie, Shark. Questo si distingue dal resto dei braccialetti a rete per le sue maglie a trama larga. I braccialetti in rete di squalo permettono alla pelle di respirare e sono più comodi da indossare. È meglio abbinare questo braccialetto con un orologio subacqueo vintage. 



Bracciali in gomma


Originariamente lanciati come alternativa ai braccialetti in acciaio inossidabile per orologi subacquei, i braccialetti in gomma hanno sviluppato rapidamente il proprio profilo e rientrano, ancora oggi, in tutte le collezioni di bracciali ben assortite. La gomma naturale è identificata dai consumatori come "gomma naturale" o "NR" in forma abbreviata.


Bracciale Rolex Oysterflex in gomma nera con sfondo nero


Braccialetto Tropic


  • Altri nomi: braccialetto Tropic, cinturino Tropic
  • Materiale: gomma
  • Occasione: casual, sportiva

Il braccialetto Tropic è storicamente il primo braccialetto in gomma. Negli anni '60 veniva venduto in alternativa ai soliti braccialetti in acciaio inossidabile, che, seppur robusti e impermeabili, erano anche pesanti e costosi da sostituire. Visivamente, il braccialetto si distingueva per il suo motivo a maglie, che ricordava i cesti intrecciati. A differenza del cinturino in Perlon, questo è solo stampato e non è effettivamente intrecciato. Il braccialetto è stato anche perforato e ha presentato fori per la respirazione, per la prima volta, il che è stata una notevole innovazione per l'epoca. Mentre i primi modelli erano ancora un po' rigidi e fragili, il processo è migliorato negli anni '70, e i braccialetti hanno raggiunto una durata fino a diversi decenni. 


Bracciale Waffle


  • Altri nomi: Waffle, cinturino Waffle, ZLM01
  • Materiale: gomma
  • Occasione: casual, da immersione

Il secondo sviluppo del braccialetto di Seiko è lo ZLM01 con il soprannome "Waffle", primo braccialetto da immersione appositamente progettato da Seiko. Il braccialetto ha debuttato nel 1967 col 6215-7000 Diver, uno degli orologi più importanti nella storia dell'azienda. In origine era usato come puro orologio militare in Vietnam, ma quando i veterani sono tornati negli Stati Uniti e hanno portato con sé i loro orologi Seiko, hanno rapidamente preso piede con il resto della popolazione. I cinturini Waffle prendono il nome dal motivo a cialda, lungo la sua superficie. Ai lati, invece, sono presenti dei piccoli fori d'aria, che garantiscono una buona traspirazione. La gomma si è dimostrata anche impermeabile, molto facile da pulire e flessibile, il che la rendeva la perfetta compagna di tutti i giorni. Sfortunatamente, la gomma non invecchia così come il nylon o l'acciaio inossidabile, motivo per cui la maggior parte dei cinturini Waffle originali oggi sono fragili. Dal momento che Seiko ha messo fuori produzione i cinturini Waffle, possono essere acquistati solo di seconda mano e - di solito, sono troppo cari.



Altri materiali per cinturini di orologi


Oltre ai materiali già citati, si possono trovare anche altri materiali comunemente usati per i braccialetti, che non dovrebbero essere menzionati. Un'altra variante sono, ad esempio, i braccialetti in silicone, che, a differenza dei braccialetti in gomma puramente naturale, sono realizzati in materiali sintetici. Sono spesso indossati durante le attività sportive, perché possono essere facilmente puliti sotto l'acqua corrente. 

Anche i cinturini in ceramica si trovano spesso nella fascia di prezzo superiore. Questo materiale è estremamente robusto e resistente agli agenti atmosferici e alla corrosione. Rispetto a un bracciale in acciaio inossidabile, un bracciale in ceramica è notevolmente più leggero, ma anche più soggetto a rotture. Un'altra proprietà positiva della ceramica è che è particolarmente delicata sulla pelle.